FOTOAGRI 2013-2015

Home / Progetti / Attivi / FOTOAGRI 2013-2015
 


Il 18 febbraio 2013 ha preso avvio il progetto FOTOAGRI, un progetto, della durata di 30 mesi (2013-2015), finanziato dal Mipaaf (Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali), indirizzato all’innovazione tecnologica per la progettazione ed il recupero di serre mediante l’utilizzo di pannelli fotovoltaici e lo sviluppo di un nuovo modello produttivo commerciale per il settore florovivaistico.

Il progetto si propone di verificare come sia possibile perfezionare l’integrazione del fotovoltaico con la coltivazione di specie floricole in apprestamenti protetti (sia di nuova realizzazione che già utilizzate per la coltivazione) e in quale misura tale tecnologia possa contribuire a incrementare il reddito dell’impresa agricola, senza penalizzare il livello qualitativo delle produzioni.

Le attività, coordinate dall’IRF di Sanremo (Istituto Regionale per la Floricoltura), vedranno coinvolte, oltre all’Ente strumentale delle Regione Liguria, anche il CeRSAA di Albenga (Centro Regionale di Sperimentazione e Assistenza Agricola) e il CIRDER (Centro Interdipartimentale di Ricerca e Diffusione delle Energie Rinnovabili) dell’Università degli Studi della Tuscia di Viterbo.

Il progetto prevede prove sperimentali su impianti pilota per comprendere fino a che punto sia possibile ridurre la radiazione entrante all’interno di apprestamenti protetti (aumentando quindi la produzione di energia) senza pregiudicare la qualità e la quantità delle produzioni agricole realizzate nell’apprestamento protetto stesso; tali prove saranno allestite sia presso l’IRF che presso il CeRSAA, in collaborazione con il CIRDER di Viterbo. 

In particolare, l’IRF, oltre a coordinare l’andamento delle attività del progetto, si preoccuperà di individuare le piante ornamentali potenzialmente interessanti sia dal punto di vista agronomico (in relazione ai differenti livelli di luminosità) che commerciale (reale interesse da parte del mercato per non pregiudicare la redditività della coltivazione), mettendo a disposizione le proprie strutture con prove agronomiche che simulino la coltivazione in serre e apprestamenti già esistenti, come modello della realtà florovivaistica del Ponente Ligure. In concerto con gli altri partner saranno sviluppate inoltre interazioni con aziende del territorio ligure e nazionale che hanno installato pannelli fotovoltaici sulle proprie strutture, al fine di disporre di campi-pilota in cui seguire le colture anche in una fase pre-competitiva.

 

Il progetto si svilupperà secondo una serie di azioni che dovranno permettere di affrontare la problematica studiata secondo le molteplici variabili che l’integrazione della tecnologia fotovoltaica in un contesto di produzione florovivaistica comporta. 

In particolare le azioni previste sono:

  • sviluppo di una progettazione integrata (SVIL) tra produttori di serre, esperti di modellistica e produttori di moduli fotovoltaici;
  • progettazione e realizzazione di prototipi (PROT) di serra fotovoltaica che possano eventualmente accedere al livello massimo di incentivazione;
  • collaudo (COLL) di prodotti fotovoltaici innovativi su scala pre-commerciale, e messa a punto di un documento che consenta di correlare il comportamento delle specie florovivaistiche esaminate alle mutate condizioni ambientali (luce, in particolare) conseguenti all’installazione di impianti FV;d. messa a punto e sperimentazione di modelli sostenibili di recupero (REC) produttivo di serre già esistenti, sviluppando uno specifico approccio ad uso delle pp.aa. e di tutti coloro che sono impegnati nella filiera fotovoltaica agricola e florovivaistica in particolare;
  • verifica della possibilità di mettere in rete le serre fotovoltaiche all’interno di una Smart Grid (SMGR), costruendo una best practice, utilizzabile per successivi sviluppi;
  • definizione di un documento di approccio tecnico e metodologico, di supporto alle due diligence (DUED) progettuale e finanziaria e agli sviluppatori fotovoltaici, finalizzata alla creazione di criteri per la valutazione ex-ante e ex-post della possibilità di integrare produzione agraria e produzione agricola/fotovoltaica sul medesimo fondo.
  • realizzazione di un censimento (CENS) delle serre fotovoltaiche esistenti in Italia, finalizzato a conoscere, a livello statistico, il settore, la diffusione delle installazioni e le tipologie, con particolare attenzione agli aspetti più propriamente agronomici;
  • divulgazione (DIV) dei risultati raggiunti, attraverso pubblicazioni, workshop, rapporto con le OOPP, le imprese e altre forme di comunicazione efficaci e capillari, compreso lo strumento televisivo. Realizzazione di una giornata conclusiva di sintesi dei risultati ottenuti.

INFORMAZIONI

Istituto Regionale per la Floricoltura (IRF):

beruto@regflor.it

dibattista@regflor.it

Centro di Sperimentazione ed Assistenza Agricola (CeRSAA)

cersaa.direzione@sv.camcom.it

Centro Interdipartimentale di Ricerca e Diffusione delle Energie Rinnovabili (CIRDER-UNITUS)

monarca@unitus.it

Contattaci

Informativa
Condividi questa pagina: